Il senso dell’orientamento stellare del Dio Scarabeo Khepri

asafasfsad

Lo scarabeo stercorario si serve degli escrementi per diversi scopi. Se ne nutre e vi depone le uova, e alcuni maschi ne fanno dono alla femmina sperando di far colpo su di lei. La lotta per accaparrarsi lo sterco fresco è intensa. Alcuni tipi di scarabeo formano una pallina di sterco e scappano dal gruppo facendola rotolare fino a un punto in cui il terreno è abbastanza morbido da poterla sotterrare. Lo scarabeo rotola la palla lungo una linea retta per allontanarsi nel modo più rapido, evitando così il rischio che altri scarabei gliela rubino.

Scarabeo_stercorario_al_lavoro

Ma come fa lo scarabeo stercorario a non mettersi a girare a vuoto, specialmente di notte?

Alcuni studi hanno dimostrato che questi scarabei sono in grado di orientarsi grazie alla luce solare e lunare, ma sono anche capaci di procedere in linea retta nelle notti serene senza luna. In Sudafrica alcuni ricercatori hanno scoperto che gli stercorari non si orientano guardando le singole stelle ma usando la banda luminosa generata dalla Via Lattea. Secondo il periodico Current Biology, si tratta del “primo caso documentato in cui nel regno animale si fa uso della Via Lattea per orientarsi”.

nut-milky-way1

Il ricercatore Marcus Byrne afferma che gli scarabei stercorari possiedono “un vero e proprio sistema di navigazione a vista in grado di funzionare con la più fioca luce stellare sfruttando una limitata capacità di calcolo”. Aggiunge che “hanno quindi il potenziale per insegnare all’uomo a elaborare complesse informazioni visive”.

Goddess Nut

Gli scarabei spingono lo sterco con le zampe fin dentro alle proprie tane e vi depongono le uova.

300px-Nun_Raises_the_Sun

Gli antichi immaginarono che fosse uno scarabeo a far rotolare il Sole nel mondo sotterraneo durante la notte, per poi spingerlo all’esterno per dare luogo a una nuova alba il mattino seguente. In virtù di questa connessione allo scarabeo venivano aggiunte le ali o gli artigli del falco, animale che rappresenta l’incarnazione del Sole nel cielo.

Il Dio Scarabeo Khepri era colui che spingeva ogni mattina Ra, il dio sole di Eliopoli fuori dalla Duat, l’Oltretomba, rinnovando la rinascita di Nut, madre di Osiride, Iside, Seth e Nefti.

Divenne un amuleto frequentemente usato per auspicare la rinascita dello spirito nel mondo ultraterreno. Un Capitolo del Libro dei Morti  contiene la Formula dello Scarabeo del Cuore, che esortava  il cuore a non testimoniare contro il defunto davanti al Tribunale di Osiride.

GettyImages-463925099 2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...